HOME PAGE
DOVE SIAMO
COSA FARE
PREZZI
CONTATTI
La vecchia casa
A tavola vi aspetta
E ora che si fa?
Abbai, nitriti e starnazzi
Biada per tutti
Le vostre foto
CERGALLINA SHOW
RASSEGNA STAMPA
 
 
     
LIBERTA'
Comincia oggi a Chiaravalle della Colomba
il convegno sulle prospettive del turismo locale.
 
 
Una provincia da far conoscere
Puntare su week-end di relax e di cucina

PIACENZA

Dal convegno sul turismo locale che la Provincia organizza a Chiaravalle della Colomba ed al Park Hotel, si attendono utili indicazioni per promuovere questo fondamentale settore della nostra economia.
Il primo obiettivo dell'incontro, nelle intenzioni della Provincia, è quello di fare in modo che le strategie di intervento trail settore pubblico, a cui compete la promozione del territorio e delle sue risorse, e quello privato, a cui spetta
commercializzare i prodotti turistici, siano rivolte tutte nella stessa direzione e che pertanto gli interventi dei vari soggetti abbiano effetti cumulativi sullo sviluppo turistico del nostro territorio.
Proprio nell'ottica di capire se su questa direzione ci si sta muovendo abbiamo sentito il polso di figure significative del turismo locale, rivolgendo loro tre domande: cosa pensa delle prospettive del turismo locale; che problemi incontra ed ha incontrato nella sua attività; quali iniziative lei ritiene necessarie per sviluppare il turismo piacentino? Eccole le risposte che abbiamo ricevuto.

AVVENIRE PIENO DI PROMESSE
A giudicare dallo sviluppo che noi come agriturismo abbiamo avuto negli ultimi cinque anni - ci ha detto Giorgio Boveri, titolare dell'azienda agrituristica Cergallina, l'avvenire è pieno di promesse, anche per la nostra vicinanza a grandi città, come Milano e il suo hinterland e ad altri centri del nord Italia, Veneto compreso. Influiranno vari fattori, ad esempio il progressivo peggioramento delle condizioni di vita in città e la tendenza ad evaderne, da parte di chi vi abita. Ciò apre buone prospettive a Piacenza, che è alle porte di Milano e che si offre come destinazione facilmente raggiungibile ad un vastissimo serbatoio di utenza turistica».

SEMPRE PIÙ VACANZE BREVI
"C’è anche da considerare - prosegue Boveri - che stanno cambiando le abitudini della gente nella scelta delle vacanze: sempre più spesso si fanno vacanze di fine settimana, o di breve durata, sfruttando i "ponti", durante l’anno, e cala la tendenza a concentrare le ferie in un unico periodo (agosto). La sempre più massiccia presenza di traffico pesante lungo strade ed autostrade, anche durante i "ponti", è un deterrente ai lunghi viaggi e la gente e' ben contenta di trovare una destinazione a pochi chilometri da casa. Inoltre, nel Piacentino si mangia ancora benissimo, e questo e' un fatto importantissimo per attirare in questa provincia gente di citta', che sa sempre meno cucinare e sempre meno ha il tempo per farlo". "Il problema piu' grosso - prosegue Boveri - e' stato far conoscere questa zona della provincia di Piacenza e le sue caratteristiche. La Valdarda, infatti, e' meno nota, rispetto ad altre nostre vallate, anche agli stessi piacentini. Va sviluppato il turismo verso questa zona non solo da fuori provincia ma anche da altre zone del nostro territorio. A nostro parere si devono fare azioni mirate sulla stampa ad indirizzo turistico e "lifestyle" per attirare un pubblico sempre piu' capace di organizzarsi da solo il weekend o un piu' lungo soggiorno. Internet e' importantissimo, ma non ci si deve aspettare che la gente faccia autonomamente la ricerca sul web; vanno organizzate campagne pubbliredazionali su determinate riviste e giornali locali, per indirizzare il pubblico verso le nostre zone, seguendo le iniziative che si assumono con la stampa del settore fino a far pubblicare articoli sulla nostra provincia.
Si puo', ad esempio, presentare Piacenza come zona dove si possono ancora acquistare prodotti genuini, o come zona che da' la possibilita' di un weekend di relax e di shopping enogastromonico di alta qualita' (vini, salumi, formaggio, ecc.), o come zona dove si puo' fare sport all’aria aperta (mountain bike, cavallo, ecc.), o semplici passeggiate a piedi, per respirare aria ancora pulita".........
 
 
 
Azienda Agrituristica CERGALLINA Località Cergallina, 1 - 29010 Vernasca (PC)
Cell. 333/2817049 - Fax 0523 898198 - E-m@il: info@cergallina.com